Sicurezza fisica nel territorio del Consorzio

Siete in :/, Notizie/Sicurezza fisica nel territorio del Consorzio

Desideriamo informare i Consorziati che in merito ai diversi reati avvenuti all’interno di abitazioni del Consorzio, la d.ssa Matarazzo, dirigente del Commissariato di Ponte Milvio, dopo aver svolto un’analisi dei singoli fatti e aver intensificato i controlli e la presenza sul territorio di agenti sia in divisa che in abiti civili, in sintonia con il locale comando dei Carabinieri ha convocato due incontri svoltisi alla presenza degli amministratori e dei portieri dei condomini situati all’interno del Consorzio.

Prima riunione

Nella prima riunione è stata illustrata l’attività messa in atto da parte del Commissariato e da altri Reparti della Polizia di Stato, attività che dallo scorso febbraio ad oggi ha contributo nettamente ad una sostanziale riduzione dei reati.

Nel corso dell’incontro, è comunque emersa la necessità, condivisa con i rappresentanti dei Carabinieri e con gli amministratori, oltre ad un ulteriore incremento dei controlli sul territorio, di implementare qualsiasi sistema atto idoneo alla sicurezza dei residenti.

In tal senso sono state valutate le ipotesi di implementare le difese passive (come grate e/o allarmi), in particolar modo ai piani inferiori degli edifici; di aumentare il livello di illuminazione su tutto il comprensorio, con particolare riferimento al punti di presumibile accesso e/o fuga dei malfattori; di curare la manutenzione delle aree verdi potando la vegetazione in eccesso e ripristinare le recinzioni perimetrali che si affacciano sul parco dell’lnsugherata e sulle altre aree verdi comunali.

Ma non solo. E’ stata condivisa anche l’ipotesi di installare telecamere ad alta definizione nei punti nevralgici del territorio collegandole all’unico server centrale delle telecamere già installate nei singoli condomini e di creare un gruppo Whatsapp tra i vari portieri con lo scopo di avvisare in tempo reale la presenza di soggetti e/o veicoli ritenuti sospetti.

A conclusione, è emersa la raccomandazione di affidare i lavori di varia natura (edili, artigiani, vivai ecc.) ricorrendo ad imprese che garantiscano elevati livelli di legalità e sicurezza.

ulteriore raccomandazione è quella – ovviamente previo consenso dell’interessato – di fotocopiare un documento di identità di ogni addetto delle singole ditte allo scopo di avere evidenza documentale, per eventuali possibili accertamenti, di chi ha avuto accesso nei locali condominiali e/o nei singoli appartamenti dei consorziati.

Secondo incontro

Venendo al secondo incontro, svoltosi alla presenza dei portieri, è interessante segnalare che è stato loro fornito un numero telefonico dedicato, presidiato 24 ore su 24, per segnalare la presenza di soggetti e veicoli sospetti, fermo restando ogni emergenza deve essere preventivamente comunicata al 112.

Telecamere

Per quanto concerne il sistema di video registrazione da installare sul territorio del Consorzio, progetto nato sulla spinta di questa presidenza ed al quale si sta lavorando in stretta sinergia con le forze dell’ordine, segnaliamo che è in fase di studio avanzato e che sarà improntato basandosi sulle indicazioni fornite dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri nonché sui i suggerimenti inoltrati dalla Presidenza del Consorzio e da parte degli amministratori di condominio.

Il Presidente
Carlo Di Paola

Allegati: Comunicato stampa sicurezza

 

2018-05-25T09:52:16+00:00 25 maggio 2018|In Evidenza, Notizie|