La manutenzione serve, la manutenzione paga

Siete in :/, Notizie/La manutenzione serve, la manutenzione paga

E’ la lezione che ci arriva dopo questi due giorni di straordinario maltempo a Roma, che ha risparmiato il comprensorio di Viale Cortina d’Ampezzo nonostante sia una delle più alberate e verdi della città. Un solo pino caduto, in via Misurina, ma appartenente al giardino di un privato e rimosso in pochissimo tempo limitando al minimo i disagi per i residenti.

Qualche rametto e molte foglie sulle strade ma nessun allagamento: la manutenzione costante delle caditoie ha evitato i disastri visti nella maggior parte dei quartieri, con allagamenti e danni alle cose (auto, scooter, piani terra) che apriranno annosi contenziosi con l’Amministrazione comunale per i risarcimenti.

Via Cortina d’Ampezzo, insomma, conferma che le emergenze legate a eventi naturali, quand’anche straordinari, possono essere evitate con un costante lavoro di prevenzione. Il taglio dei rami vecchi, che sulle nostre strade viene regolarmente effettuato; la sostituzione degli alberi non recuperabili; l’adeguata salvaguardia delle radici attraverso asfaltature rispettose, salvano i quartieri e anche la vita delle persone.

Chi ha visto le immagini di Terracina o della Prenestina, con intere strade devastate e gli abitanti reclusi in casa per la paura di ulteriori crolli, può facilmente capire il valore di questo tipo di prevenzione.

Mantenere sano un grande viale alberato, qual è via Cortina d’Ampezzo e strade limitrofe (più di 15 chilometri) non è solo un adempimento indispensabile per evitare danni ma anche un investimento sul valore delle nostre case. Altrove, dopo anni di disinteresse e mancata manutenzione, si è dovuto procedere a massicci abbattimenti: zone residenziali di pregio (guardate le foto di via di Villa in Lucina, a San Paolo, dopo il taglio delle Robinie) sono diventate luoghi anonimi, senza più identità, con un evidente deprezzamento di valore immobiliare.

Evitare questo tipo di deriva è il nostro primo dovere e siamo orgogliosi di aver dimostrato che si può fare, che non è impossibile tenere insieme la sicurezza delle strade con il verde, la natura, la bellezza dei grandi alberi.

Carlo Di Paola
Presidente del Consorzio stradale “Viale Cortina d’Ampezzo e Diramazioni”

2018-10-30T15:51:14+00:0030 ottobre 2018|In Evidenza, Notizie|