Emergenza neve e viabilità [terminata]

Siete in ://Emergenza neve e viabilità [terminata]
[aggiornamento lavori 20 febbraio 2012]

Di seguito l’aggiornamento della situazione dei lavori che si sono resi necessari a seguito delle recenti nevicate.
ALBERI PERICOLANTI: Numerosi alberi sono ancora pericolanti. Proseguono gli interventi mirati per garantire la stabilità degli stessi e la sicurezza.
MANTO STRADALE. L’azione combinata di ghiaccio, temperature inferiori alla media stagionale e distribuzione di sale hanno deteriorato in più punti il manto stradale con la formazione di buche in Via Cortina d’ampezzo, Via Cavalese, e Via Roccaraso. Sono stati effettuati i primi interventi per la messa in sicurezza che saranno completati nei prossimi giorni.
IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE. Alcuni impianti di illuminazione stradale (circa 15) resi inservibili dalla caduta dei rami sulle armature dei pali di sostegno risultano ancora non funzionanti. La riattivazione è prevista al termine della presente settimana. Il ritardo è dovuto alla scarsa reperibilità delle lanterne in questi giorni di post emergenza.
MARCIAPIEDI. Prosegue la pulizia dei marciapiedi dalle ramaglie

[fine aggiornamento]
[aggiornamento lavori 13 febbraio 2012]

Tutte le strade del Consorzio sono aperte e percorribili.
Gli interventi nella giornata di lunedì 13 febbraio si sono concentrati sulla stabilità di alcuni pini nella parte alta di Via Cortina d’Ampezzo, sulla pulizia della notevole quantità delle ramaglie dai marciapiedi che alcuni condominii continuano a riversare sulla sede stradale.
Nel frattempo è continuata la distribuzione del sale sulla sede stradale per evitare la formazione di ghiaccio nelle ore notturne sia per cercare di sciogliere l’accumulo nevoso formatosi sui marciapiedi. Sono state inoltre chiuse alcune buche che si sono formate sulla sede stradale a causa del sale e del ghiaccio.
Alcuni lampioni in Via Cortina d’Ampezzo, Via Courmayeur e Via Roccaraso danneggiati da rami caduti sono ancora spenti. Per evitare pericoli alle maestranze gli interventi di riattivazione saranno possibili unicamente quando le strade saranno sgombre di neve ed acqua.
Gli interventi nei prossimi giorni saranno mirati alla messa in sicurezza dei pini pericolanti, alla rimozione degli accumuli di neve ripristinando in questo modo i posti auto occupati e la completa deghiacciatura dei marciapiedi.
Al termine degli interventi il Consorzio effettuerà l’inventario dei anni subiti dalle strade, dai marciapiedi e dagli arredi stradali.

[fine aggiornamento]
[aggiornamento lavori 12 febbraio 2012]

Il Consorzio sta provvedendo ad una pulizia accurata con Bob Cat di Via Vallombrosa in vista dell’apertura della scuola di Lunedì ed allo spargimento di sale nelle strade con forte pendenza per evitare eventuali formazioni di ghiaccio nella nottata di oggi.
Nella giornata di lunedì proseguiranno i lavori dei tagli di rami pericolanti con particolare attenzione alla situazione di Via Roccaraso.
Si lamentano purtroppo ancora situazioni di condomini che gettano sui marciapiedi e sulla sede stradale rami e ramaglie provenienti dalla pulizia di alberi e giardini privati.
Sono state approntate le squadre di intervento in vista della prevista nevicata di questa notte.

[fine aggiornamento]
[aggiornamento lavori 10 febbraio 2012]

Ore 23:10
Durante la serata sono caduti taluni alberi in particolare su Via Vallombrosa e su Viale Cortina d’Ampezzo e Sestriere, si sta provvedendo alla rimozione per consentire la viabilità.
Le vie risultano tutte percorribili alcuni problemi si riscontrano nell’anello Roccaraso (Roccaraso – Rocca di Mezzo – Campo Catino) ed in Via Sestriere.
Ore 20:20
Alle ore 19 tutte le vie del Consorzio sono state passate con mezzi meccanici che hanno provveduto a spalare la neve e con sale. Durante la serata e la notte proseguiranno gli interventi di spalamento e spargimento di sale. Attualmente operano 4 squadre. Nella giornata dell’11 febbraio è prevista la chiusura di Via Roccaraso. Sul TG2 in Prima serata è andato in onda un servizio sui lavori in corso di Via Cortina d’Ampezzo.

[fine aggiornamento]
[aggiornamento lavori 9 febbraio 2012 ore 22:53]

Nella giornata del 9 Febbraio 2012 sono proseguiti i lavori previsti.
Di seguito i lavori in programma per la giornata del 10 febbraio.

  • Via Roccaraso: eliminazione ramaglie e potature. E’ prevista la chiusura al transito
  • Via Courmayeur: eliminazione ramaglie. Sono previste chiusure temporanee.
  • Viale Cortina d’Ampezz0: prosecuzione liberazione marciapiede da ghiaccio e ramaglie
  • In tutto il territorio: spargimento sale e raccolta ramaglie.
[fine aggiornamento]
[aggiornamento lavori 8 febbraio 2012 ore 17:43]

Nella giornata dell’8 Febbraio 2012 sono state effettuate le potature urgenti in Via della Mendola e Via Courmayeur che proseguiranno nella giornata del 9 febbraio. Pertanto anche per la giornata del 9 è prevista l’inibizione al traffico nelle suddette strade.
Resta chiuso l’anello di Via Roccaraso che comprende Via Rocca di Mezzo e Via Campo Catino.
E’ iniziato il lavoro di raccolta delle ramaglie e la pulizia dei marciapiedi che proseguirà nei prossimi giorni.

[fine aggiornamento]
[comunicazione del 7 febbraio]

In riferimento alle segnalazioni giunte da più consorziati in merito alla situazione della viabilità venutasi a creare dopo le nevicate del 3 febbraio, il Consorzio Cortina d’Ampezzo e Diramazioni desidera precisare che lo stesso è responsabile unicamente della manutenzione ordinaria delle strade consortili ed in via straordinaria previa delibera dell’assemblea. La gestione delle emergenze, come nel caso citato, è compito del Prefetto che coordina gli interventi della Protezione Civile.

Fermo restando la mancanza di responsabilità del Consorzio lo stesso si è comunque attivato per ovviare alla mancanza di interventi pubblici.
Già dalle ore 12 della giornata di venerdì il Consorzio, coordinando squadre e mezzi, ha eseguito oltre 150 interventi per garantire la percorribilità di Via Cortina d’Ampezzo, principale strada di scorrimento, ed a seguire, ove possibile, delle altre strade consortili.
Il tutto  con grandi difficoltà nel reperimento delle materie prime quali il sale che il Consorzio ha dovuto acquistare direttamente.
A seguire sono stati effettuati interventi su alberi pericolanti e nella giornata di lunedì è stata garantita la viabilità e la sicurezza in vista della riapertura della scuola di via Vallombrosa.

LA SITUAZIONE ATTUALE

La situazione attuale rimane comunque critica viste:

  • le basse temperature che non permettono lo scioglimento della neve;
  • il rischio di caduta di diversi rami pendenti per lo più dei giardini privati adiacenti le strade ;
  • alcune vetture mal parcheggiate che non permettono il passaggio delle macchine operatrici.

Particolarmente pericolosa è la situazione dei rami pericolanti in via Courmayeur e via della Mendola dove sono previsti, nella giornata di domani 8 Febbraio, interventi risolutivi con gru a cestello anche sugli alberi nelle proprietà private.  La viabilità ordinaria sarà pertanto preclusa nella giornata dll’8 febbraio fino a termine lavori.
Altre situazioni ancora critiche per la viabilità sono le seguenti:

  • Via Roccaraso chiusa per gravi pericoli di caduta alberi ed impossibilità di intervento dei mezzi per sosta selvaggia
  • Via Moena nel tratto finale per ghiaccio spesso nella parte terminale in forte pendenza che non consente l’uso in sicurezza dei mezzi meccanici gommati disponibili
  • Via Sestriere nel tratto finale per ghiaccio spesso
  • Via Courmayeur incrocio Via Nova Levante per ghiaccio spesso in forte pendenza che non consente l’uso in sicurezza dei mezzi meccanici gommati disponibili
  • Via Campione  d’Italia per la limitata carreggiata ostruita da vetture e ghiaccio spesso in forte pendenza che non consente l’uso in sicurezza dei mezzi meccanici gommati disponibili

LE PRIORITA’ ED I PROSSIMI INTERVENTI

Le priorità attuali nell’interesse e sicurezza della collettività e dei residenti sono le seguenti:

  1. Mettere in sicurezza i rami pericolanti che costituiscono pericolo alla viabilità lungo le strade consortili
  2. Rimuovere i rami già caduti ed eliminare lo strato di ghiaccio ripristinando così la percorribilità dei marciapiedi
  3. Rimuovere la enorme quantità dei rami provenienti dallo sgombero dei giardini privati depositati lungo le strade consortili e sui marciapiedi
  4. Ripristinare la completa sicurezza della viabilità secondaria
  5. Effettuare le potature di stabilità delle piante consortili danneggiate
  6. Proseguire la massima collaborazione possibile con i consorziati per la messa in sicurezza delle loro alberature e manufatti danneggiati
2018-05-06T16:14:48+00:007 febbraio 2012|Notizie|